domenica, gennaio 10, 2010

Un vero amico

Questo vorrebbe essere un post sull'amicizia.
Qualche giorno fa, dopo ben 22 anni, nella sede della Proloco di Sestu, vicino a Cagliari. ho rivisto un concerto dei Diaframma. O meglio un concerto di Federico Fiumani, leader storico del gruppo, accompagnato da dei volenterosi musicisti. Il concerto è stato decisamente gradevole e mi ha riportato alla mente il periodo in cui vidi il primo concerto. Se non ricordo male era alla discoteca Biggest di Samassi, un paese nei dintorni di Cagliari. E ho pensato a quante cose sono cambiate da allora. Ho soprattutto pensato a quante persone nel corso di questi anni ho incontrato e sono diventato amico e quante invece ho perso per strada.
E non è certo un caso che l'amico con cui andai a vedere il concerto del 1987 è lo stesso con cui ho visto quello della settimana scorsa. Il 1987 era per me un anno particolare pieno di difficoltà personali e familiari e ricordo bene di quanto questo amico mi sia stato vicino. E proprio grazie a lui ho conosciuto una ragazza con cui il rapporto di amicizia, resiste nel tempo.
Non farò nomi, tanto le persone di cui sto parlando non avranno difficoltà a riconoscersi.
Parlavo di veri amici che si sono dimostrati tali proprio nei momenti di difficoltà. Ne ho avuto dimostrazione ulteriore un paio di mesi fa nel momento della mia degenza all'ospedale, di cui parlo anche qui. Disponibili ad accompagnarmi all'ospedale, disponibili a venirmi a trovare nonostante i pressanti impegni familiari. E poi tanti altri, chi con una veloce visita, chi con una telefonata o un sms hanno dimostrato tutta la loro sensibilità e sincerità.
Con alcuni di questi amici sono capitati anche dei momenti di incomprensione, ma alla fine quello che ha salvato il rapporto di amicizia è stato il dialogo. E' meglio parlarsi, lamentarsi anche di comportamenti che non capiamo e che magari nell'altro creano sofferenza. In questo modo, attraverso il dialogo sincero, si trova sicuramente il modo per prolungare l'amicizia e fortificarla.
E sono davvero felice che sia andata così.
Al contrario con altri amici proprio in questi mesi sto avendo delle delusioni. Persone a cui ho sempre dato la massima disponibilità, proprio nel momento (e anche dopo, perchè no) in cui avevo magari bisogno, anche, del loro sostegno sono risultati assenti. Solo un sms lapidario, non una visita, non una telefonata, nulla di nulla.
Ognuno ha le sue motivazioni e sensibiltà diverse, per comportarsi in un certo modo, ma certo la delusione è tanta.
E' vero che gli amici si vedono nel momento del bisogno, ed io ne ho avuto la conferma.
E sono davvero felice che alla fine quelle che sono rimaste, sono le persone migliori, i veri amici, insomma.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Corrado:
è un post bellissimo e partecipato... alle prossime avventure!!!

Luigi Serra ha detto...

@Corrado

Grazie!