lunedì, maggio 26, 2008

Per l'abolizione dell'Ordine dei giornalisti

I radicali hanno accolto con favore l'iniziativa di Beppe Grillo per l'abolizione dell'ordine dei giornalisti.
"Il primo tentativo di referendum per l'abolizione dell'Ordine dei giornalisti - ordine parastatale al quale viene attribuito il monopolio corporativo dei privilegi del giornalismo di regime - risale all'anno 1974. Dopo di allora, abbiamo di nuovo raccolto le firme nel 1995, ma nel voto del 1997 i referendum furono annullati per mancato raggiungimento del "quorum" pur avendo registrato una maggioranza schiacciante dei sì all'abrogazione (65,5%) fra i cittadini che si erano recati ai seggi.
Inoltre, nel 1996 militanti e dirigenti radicali si autodenunciarono per aver distribuito il giornale “Risorgimento liberale” non registrato presso il Tribunale perché il direttore responsabile che lo aveva firmato non era iscritto all'Ordine. Anche sugli altri temi due temi, mettiamo a disposizione un patrimonio di lotte che affonda le radici nella storia della Repubblica." Da Agenziaradicale.it
Anche io sono favorevole da sempre all'iniziativa. Trovo assurdo che solo in Italia esista l'ordine dei giornalisti, come ho letto su questo articolo del "Il Giornale".
In questi giorni, inoltre, mi è tornata in mente Penna a Sfera, una vecchia canzone di Antonello Venditti dedicata al giornalista di Ciao 2001 Enzo Caffarelli, che lo aveva attaccato dalle pagine del suo giornale.
Ho, quindi, cercato delle immagini, più o meno adatte al testo e ho creato un piccolo video che ho inserito su Youtube. Buona visione.

4 commenti:

silvano ha detto...

Anch'io sono per l'eliminazione (direi fisica, per questo non ho usato abolizione!) dell'albo dei giornalisti. E' una vergogna che al giorno d'oggi ci siano ancora queste caste medioevali dispensatrici di privilegi e regalie. Spero che prima o poi si riesca a toglierlo, sarà molto difficile, sono una casta che non conosce democrazia ma che è molto brava a difendere il proprio orticello. Certo sarebbe una beffa che là dove non sono arrivati i radicali arrivasse Grillo ma, pur non sopportandolo, in questo caso il mio pragmatismo potrebbe passare sopra i miei mal di pancia.
ciao, silvano.

Luigi Serra ha detto...

@Silvano
Speriamo bene, ma ho forti dubbi, purtroppo.
Ciao

silvano ha detto...

Ciao, ieri quando ho commentato non si caricava il video. Oggi son tornato ed il video funzionava perfettamente. Non me la ricordavo proprio più quella canzone. Quando l'ho risentita ho avuto un flashback. 'azzo quanti anni son passati.
ciao.

Luigi Serra ha detto...

@Silvano
Eh, si, sono passati davvero tanti anni.
Ciao.