venerdì, marzo 14, 2008

Maurizio Monti: scandalo e censura

Quando sento certe notizie rimango perplesso. Mi sembra di vivere non in un mondo reale, ma in una sorta di teatrino, quasi un circo. Su Kataweb leggo questa notizia: "Un quadro del pittore Maurizio Biondi raffigurante il fondoschiena di una modella è stato ‘censurato’ nell’allestimento di una mostra a Soncino. Il dipinto infatti sarebbe stato giudicato ‘troppo scandaloso’ e dunque non adatto ad essere appeso all’ingresso della Rocca Sforzesca, sua originale destinazione. È stato quindi relegato in una sala secondaria con la scusa che il castello è meta di numerose scolaresche."
Non voglio entrare nel merito del valore artistico delle opere di Monti, non ho gli strumenti per farlo e non mi interessa, ma davvero qualcuno può credere che un'immagine di una donna nuda, come quella esposta, possa creare turbamenti e problematiche in un bambino? Con tutto quello che si può vedere in televisione e su Internet i bambini sono esposti a immagini ben più forti e violente. Se poi si ritiene che sia il nudo di per se una cosa volgare, allora perchè non censuriamo pure il "David" di Michelangelo? E ripeto non sto parlando di valore artistico.

3 commenti:

Efisio ha detto...

Tanto di cappello al David... Ma anche il culetto della modella di Monti, mi sembra artisticamente valido. La solita censura idiota... Che ci sarà poi di scandaloso in un fondoschiena quando in tv si vedono presentatori che toccano tette e culi a più non posso?... Boh!

DaZa ha detto...

Quello in foto è il David di Michelangelo e non di Donatello, in ogni caso... U__U

Luigi Serra ha detto...

@Daza

Grazie, ho corretto subito.